Presentato a La Cabaña un libro di autori italiani sulla causa dei Cinque.

Intervista a Luciano Vasapollo

Vasapollo, professore dell’Università La Sapienza di Roma,  ha detto che “ E se il sole...” non fa altro che porre sul tavolo una serie di aspetti che vanno tra  le relazioni internazionali attuali e le differenti maniere in cui si manifestano le incursioni militari camuffate da coalizioni internazionali nella lotta contro il terrorismo, e l’avanzata dei centri di potere e delle istituzioni finanziarie attraverso il ricatto economico, come nel caso del blocco imposto a Cuba.  “È molto importante in questo contesto considerare l’incapacità dimostrata dal capitalismo per dare soluzioni alla crisi economica  globale, e che questa situazione si è trasformata in un sistema più aggressivo alla ricerca di risorse per risolvere i problemi più immediati degli USA; in questa linea abbiamo le aggressioni alla Libia, Iraq e Afganistan, i piani di destabilizzazione  organizzati dalla CIA e la destra nelle nazioni latinoamericane, come ora in Venezuela contro il mandatario Maduro, al quale esprimiamo la nostra più profonda solidarietà".

 Denunciare le irregolarità  giudiziarie  e il contenuto politico che circonda il caso dei cinque antiterroristi cubani e la loro relazione con il contesto internazionale attuale, è il principale obiettivo di “E se ilsole è spento... che colpa abbiamo noi?”, dei professori universitari e investigatori  italiani Rita Martufi e LucianoVasapollo, testo che gli autori hanno presentato nella cornice della 23ª Fiera Internazionale del Libro “Cuba 2014”.

Con la Sala Alejo Carpentier della Fortezza di San Carlos de La Cabaña come scenario, la presentazione è trascorsa tra un serie di indicazioni per mettere in rilievo l’indissolubile relazione della crisi economica globale con il terrorismo di Stato, le sue diverse manifestazioni, e come queste hanno segnato le relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti. 

Vasapollo, professore dell’Università La Sapienza di Roma,  ha detto che “ E se il sole...” non fa altro che porre sul tavolo una serie di aspetti che vanno tra  le relazioni internazionali attuali e le differenti maniere in cui si manifestano le incursioni militari camuffate da coalizioni internazionali nella lotta contro il terrorismo, e l’avanzata dei centri di potere e delle istituzioni finanziarie attraverso il ricatto economico, come nel caso del blocco imposto a Cuba.

Tutto questo ha una grande relazione con la situazione di  Gerardo Hernández, Ramón Labañino, Fernando González, Antonio Guerrero e René González, ha detto l’accademico italiano, perchè sono vittime delle politiche a doppia facciata degli Stati Uniti, una nazione che ha dichiarato guerra al terrorismo e senza dubbio li ha condannati a ingiuste reclusioni per aver contrastato le azioni di terrorismo contro il loro paese.

“È molto importante in questo contesto considerare l’incapacità dimostrata dal capitalismo per dare soluzioni alla crisi economica  globale, e che questa situazione si è trasformata in un sistema più aggressivo alla ricerca di risorse per risolvere i problemi più immediati degli USA; in questa linea abbiamo le aggressioni alla Libia, Iraq e Afganistan, i piani di destabilizzazione  organizzati dalla CIA e la destra nelle nazioni latinoamericane, come in  Honduras, con il colpo di Stato al presidente Zelaya, ed ora in Venezuela contro il mandatario Maduro, al quale esprimiamo la nostra più profonda solidarietà".

 

“E si il sole... “ raccoglie in cinque parti vari modi per sensibilizzare il lettore sul caso di Gerardo, Ramón, Antonio, Fernando e René per la natura della loro causa, le arbitrarietà commesse durante il processo, nel quale sono state  violate le stesse leggi nordamericane, per sommar più gente e nuovi settori a questa crociata per la giustizia che può terminare solo con la loro liberazione.

Inoltre il libro vuole mettere in evidenza ancora una volta il silenzio dei grandi media di comunicazione e che questa situazione non è altro che un’espressione degli attacchi di  Washington al diritto e all’autodeterminazione di Cuba e del suo popolo.

Il testo di Rita Martufi e Luciano Vasapollo, dell’editrice Ideali, s’inserisce nella  Campagna Internazionale per la Liberazione dei Cinque, che nel marzo prossimo vivrà un nuovo capitolo con una sessione, a Londra, di una Commissione Internazionale d’ Investigazione che  analizzerà gli aspetti  giudiziari del caso degli antiterroristi cubani ( Traduzione Granma Int.)

L'Avana. 17 Febbraio 2014

17 febbraio 2014
Condividi:

Ultime Pubblicazioni

01 marzo 2017
07 settembre 2016
10 novembre 2015
14 gennaio 2015
18 gennaio 2014
10 gennaio 2014
20 dicembre 2013
11 dicembre 2013
16 settembre 2013
18 marzo 2013
29 maggio 2012
03 maggio 2012
02 maggio 2012
27 aprile 2012

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati