Osservatorio Salari

La situazione internazionale

La crisi economica che ha investito i paesi dell’area dell’euro oltre che gli Stati Uniti e il Giappone hanno avuto gravi contraccolpi sullo sviluppo delle economie avanzate; ad esempio il PIL nei paesi dell’eurozona passa da un incremento del PIL per il 2011 dell’1,6% ad uno di appena lo 0,2% , valore che dovrebbe crescere di nuovo nel 2013 per arrivare all’1,4% (comunque inferiore a quello già basso del 2011).

La situazione di crisi è evidente anche per gli Stati Uniti che nel 2012 dovrebbero attestarsi ad un aumento del PIL di appena il 2%; anche il Giappone dovrebbe mantenersi su questo valore anche se passerebbe da un decremento registrato per il 2011 con il -0,2%, ad un valore positivo.

Da segnalare invece la situazione delle economie dei paesi cosiddetti emergenti, i quali nonostante la crisi economica mondiale continuano ad avere valori molto elevati nella crescita del PIL; il paese che maggiormente registra questi aumenti è senza dubbio la Cina che con un + 9,3% ha una lieve flessione nei valori del 2012 arrivando all’8,5% per poi prevedibilmente crescere di nuovo molto nel 2013 con un valore di 9,5%.

Anche il Brasile e la Russia riescono a mantenere incrementi del PIL ( Brasile 3,4% nel 2011, prevedendo il 3,2% nel 2012, il 3,9% nel 2013 e la Russia rispettivamente valori del 4% nel 2011, 4,1% nel 2012 e 4,1% nel 2013).

Continua la lettura <media 111 - - "TEXT, osservatorio salari 201205, osservatorio_salari_201205.pdf, 1.1 MB">scaricando il Pdf</media> del documento.

02 maggio 2012
Condividi:

Ultime Pubblicazioni

01 marzo 2017
07 settembre 2016
10 novembre 2015
14 gennaio 2015
18 gennaio 2014
10 gennaio 2014
20 dicembre 2013
11 dicembre 2013
16 settembre 2013
18 marzo 2013
29 maggio 2012
03 maggio 2012
27 aprile 2012

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati