“ALITALIA, INVERTIRE LA ROTTA!” Nazionale, 06/06/2017 11:40 Incontro Pubblico Mercoledì 7 giugno dalle ore 15.30 Sala ACI via Marsala 8 a Roma

A questo incontro, convocato da USB, parteciperanno esperti e studiosi del settore, come il Professor Arrigo della Università Bicocca di Milano, il Professor Intrieri dell'Università Tor Vergata di Roma e il Professor Vasapollo dell’Università della Sapienza.
A loro si aggiunge il contributo del Sindaco di Fiumicino Esterino Montino, capofila di una proposta alternativa per il futuro di Alitalia, della Giunta di Roma Capitale e di Carlo Guglielmi, portavoce del Forum Diritti Lavoro.
Sono stati invitati anche Lugi Gubitosi Commissario Straordinario di Alitalia, il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e il Presidente della Regione lazio Nicola Zingaretti.
Introduzione di Francesco Staccioli, Esecutivo di USB Lavoro Privato, e conclusioni  di Fabrizio Tomaselli, dell'Esecutivo nazionale della Confederazione USB.

L’incontro rappresenta un tentativo di analisi concreta sia rispetto agli interventi necessari e disponibili per realizzare il risanamento immediato di Alitalia, sia su un piano di rilancio alternativo a quanto si sta prospettando in questi giorni in termini di spezzettamento e  vendita dell'azienda.

Un vero e proprio contro-piano rispetto alla “ineluttabile” volontà di procedere alla svendita, con il quale USB chiede l’ intervento diretto dello Stato, sino alla nazionalizzazione, a salvaguardia di un’azienda e di un settore strategico per l’intero Paese.

Questo incontro è ancor più importante alla luce delle prime azioni messe in atto dai commissari che, a un mese dal loro insediamento, appaiono in perfetta continuità con il passato, mentre la richiesta di cassa integrazione e di revisione dei contratti di lavoro va nella direzione della forte riduzione del costo del lavoro, nonostante tutti gli esperti del settore abbiano certificato che quello del costo del lavoro non è il problema di Alitalia.
Alla luce delle ultime notizie sulla trentina di manifestazioni di interesse non vincolanti presentate per l’acquisto di Alitalia, sembra proprio che quest'azienda e il suo mercato rappresentino un asset industriale ancora molto appetibile.

Anche per questo per Alitalia “invertire la rotta” si può e si deve fare.

07 giugno 2017
Condividi: